vuoto

Carnevale a Gavoi 2017

Giovedì 23 febbraio 2017, jovia lardajola - giovedì grasso,  si svolge Sa Sortilla de Tumbarinos, la sfilata dei tamburini di Gavoi.

Il ritmo incessante dei tamburi dei Sos tumbarinos risuona per le vie di tutto il borgo dalle meravigliose case di granito.

Indipendentemente da sesso, età e provenienza geografica, tutti possono essere parte integrante e maschere festose, basta un po’ di nero fuliggine sul viso, degli abiti scuri, meglio se in velluto e gli immancabili usinzos o cambales.

Protagonista di questa manifestazione carnevalesca è senza dubbio la musica che accompagna però anche il ballo che si svolge in ogni piazza del paese, tappe di quel lungo percorso che parte da Piazza San Gavino. Musica e ballo sono accompagnati dalle quartine in limba cantate appassionatamente da diversi partecipanti.

In questa gioia generale, il carnevale a Gavoi non è mai stato né potrà essere uno spettacolo di maschere da contemplare, perché il senso del carnevale gavoese è la condivisione di balli e canti, accompagnati dagli antichi strumenti: Su TumbarinuSu Pipiolu (lo zufolo), Su triangulu (il triangolo) e Su Tumborro, antico strumento a corda.

La tradizione orale testimonia che alla vigilia della prima guerra mondiale, ci fossero solo quattro tumbarinos in tutto il paese, sparsi nei vari rioni e la sfida era quella di difendere il proprio tumbarinu dal coltello del rione avversario.

Oggi, nel paese si contano oltre mille tamburi, e l’abilità di costruire su tumbarinu è stata diffusa e tramandata ai giovani, che hanno imparato a scegliere le casse di legno (provenienti da antichi setacci di farina e forme per il pecorino romano), a conciare le pelli di pecora e capra e tenderle e legarle fino a conferire loro un timbro unico.

Il carnevale gavoese è quello più musicale dell'Isola e chiunque può partecipare ai balli e ai canti tradizionali di questa grande festa collettiva accompagnata da un'orchestra unica in tutta l'isola di Sardegna. 

Nel clima festoso di questi giorni di carnevale è possibile gustare i piatti tipici, i dolci e le prelibatezze legate alla festa proposte dai numerosi ristoranti del paese e dai laboratori pasticceri.

Nelle vicinanze

Lodine, Chiesa di San Giorgio Martire
paesi
In prossimità del lago artificiale di Gusana sorge Lodine...
paesi
Ollolai nasce sul monte San Basilio Magno, immerso in una...
Panoramica del Lago di Gusana
laghi e stagni
Il lago di Gusana venne realizzato tra il 1959 e il 1961...
montagne
Protagonista nella prosa di Grazia Deledda, nella poesia di...
Mamoida, Domus de Janas Istevene
paesi
  Mamoiada, nel cuore della Barbagia, si trova a pochi...
musei
Il museo è dedicato al noto artista oranese Costantino...
Orani, Opera di Nivola
paesi
Orani è situata nel cuore della Barbagia, attorniata da...
Teti, Museo Archeologico Comprensoriale
musei
Il museo ospita i materiali archeologici provenienti dal...
Teti, santuario di Abini
aree archeologiche
Il villaggio-santuario di Abini, situato lungo il fiume...
Dal 17.02.2017 al 21.05.2017
Dal 17.02.2017 al 31.05.2017
Dal 12.03.2017 al 16.04.2017
Dal 04.02.2017 al 04.06.2017
Dal 24.02.2017 al 02.04.2017
Dal 08.03.2017 al 31.03.2017
Dal 31.03.2017 al 02.04.2017
Dal 20.02.2017 al 28.04.2017
Dal 05.02.2017 al 04.06.2017