vuoto

Is Janas

La grotta di Is Janas, in territorio di Sadali, si estende per circa 350 m di un percorso visitabile quasi interamente (cinque ambienti su sei) con servizio di guida.

Secondo la leggenda le cavità sarebbero state la dimora di tre janas, personaggi mitologici considerati mezze fate e mezze streghe, le quali, amanti della buona cucina, avrebbero cucinato le loro frittelle fino alla quaresima inoltrata, attirando col profumo del cibo un frate che passava non lontano di lì.
Costui, adirato per il mancato rispetto della penitenza quaresimale, avrebbe aspramente rimproverato le tre janas e in cambio sarebbe stato da queste impiccato. La punizione divina avrebbe pietrificato le tre streghe, i loro strumenti da cucina e lo stesso cadavere del frate, le cui forme si individuano all'interno della grotta (da qui alcuni nomi dati alle diverse sale, quali S'Omu de is Janas e Su Mulinu).

La grotta di Is Janas presenta alcune peculiarità geologiche, quale un lungo corridoio di 280 m, e si apre con un ingresso di forma rettangolare, immerso in una rigogliosa foresta di lecci.
Situato a circa 750 m slm, Sadali ha un territorio caratteristico per la varietà del paesaggio, in cui si alternano zone montuose e altopiani e presenta, al contrario dei tipici paesi di montagna, larghe strade con viali alberati, la cui ampiezza diminuisce man mano che ci si dirige verso il centro storico, che conserva l'aspetto che aveva nei secoli passati.
A pochi passi dalla grotta cade da un'altezza di 16 m la fascinosa cascata di Su Stampu 'e su Turrunu: sgorga da un foro e alla base forma un delizioso laghetto immerso in un boschetto di lecci e sambuchi. Entro il paese, inoltre, peculiarità unica in Sardegna, è ospitato un altro piccolo salto d'acqua, la cascata di Valentino.

Come arrivare

Per chi parte da Cagliari, è necessario imboccare, da Monserrato, la SS 387 e, dopo aver superato S. Andrea Frius, la SS 547. Dopo Senorbì si segue la SS 128 e al bivio per Serri sulla destra la SS 198 che conduce a Sadali. Da Nuoro invece è opportuno seguire la SS 389 e dopo il paese di Villanova Strisaili imboccare la SS 198. A Sadali si può giungere anche con il trenino verde, servizio turistico gestito dalle Ferrovie della Sardegna, che percorre una linea ferroviaria di grande suggestione tra monti, valli, laghi e boschi rigogliosi. Un servizio di autobus a pagamento porta i turisti dalla stazione dei treni alla grotta di Is Janas. La grotta si apre a pochi chilometri da Sadali, segnalata dagli appositi cartelli turistici.

Informazioni

La grotta è visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30 da maggio a settembre.
Da ottobre ad aprile è aperta tutti i giorni, su prenotazione telefonica.
Il biglietto di ingresso di € 6,00 prevede un servizio di guida alla grotta. 
 

Contatti: Coop. Le Tre Fate / Ufficio Turistico telefono 320/6253278

Nelle vicinanze

Sadali, cascata di San Valentino
sorgenti e cascate
All'interno del delizioso paese di Sadali scorre lungo un...
Sadali, Casa museo Sa omu 'e zia Cramella
musei
È situata presso la piazza di "mesu idda" (in mezzo al...
paesi
Il paese di Sadali è ubicato ai margini del "Taccu di...
Panoramica di Seulo
paesi
Ai piedi del monte Perdedu nel massiccio del Gennargentu,...
Seui, Santu Cristolu
paesi
  Circondato da boschi di lecci irrorati dal fiume...
Seui, carcere spagnolo
musei
Il percorso che dalla Palazzina Liberty porta al Carcere...
Seui, casa Farci
musei
Questo paese della Barbagia colpisce per l'interesse...
Seui, Palazzina Liberty
musei
Parte della collezione museale è collocata in una palazzina...
Seui, un dipinto della Galleria Civica
musei
Una parte della collezione museale è collocata nella...
Dal 04.02.2017 al 04.06.2017
Dal 12.03.2017 al 16.04.2017
Dal 17.02.2017 al 21.05.2017
Dal 17.02.2017 al 31.05.2017
Dal 31.03.2017 al 02.04.2017
Dal 24.02.2017 al 02.04.2017
Dal 08.03.2017 al 31.03.2017
Dal 11.03.2017 al 16.04.2017
Dal 12.03.2017 al 21.05.2017